1000 KM NURBURGRING

Un grande grazie a tutti i partecipanti alla splendida rievocazione del Nurburgring.
La fatica per prepararla è stata veramente tanta, ma la soddisfazione di correre su un circuito come questo è stata tale da ripagare lo sforzo.
Tutti molto bravi e competitivi, bellissime le macchine preparate, atmosfera piacevolissima… ottimi anche i pizzoccheri preparati dai volontari dell’Oratorio Sacro Cuore che ci ha fornito la sala.

I partecipanti:
HCR Team: Aldo Billi, Stefano Brioschi, Alberto Roati, Antonio Vigilante
ADF TT Racing: Claudio Giacomini, Iano Ballestreri, Tito Ballestreri
@T Racing: Maurizio Maggiora, Maurizio Massasso, Daniel Orzano, Enrico De Marchi
Historc Slotcars Challenge, la squadra di casa: Riccardo Maggi, Roberto Maggi, Guido Bartoli

Veniamo alla cronaca.
Dopo la prove e una prima fase di ambientazione, necessaria per le dimensioni del circuito… pausa pizzocheri.
Alle 14:30 appesantiti e con il pieno di “benzina” Valtellinese si parte…
@T Racing in rossa, la corsia interna. A seguire: HCR Team, ADF TT Racing, HSC.
Ecco i giri per singola batteria
1 2 3 4 TOTALE
@T 100 103 104 103 410
HCR 107 105 99 104 415
ADF 87 87 86 92 352
HSC 93 97 104 96 390

Ottima partenza di HCR che sceglie un’ottima pesatura già in prova, mentre @T deve migliorare l’assetto.
Poi grande duello fra @T e HCR che dominano la gara, rimonta di @T che conclude arrivando con un distacco ridotto.
ADF TT Racing ha pagato il fatto che Iano, molto bravo ma giovane, non ha mai gareggiato su piste così complesse, mentre Tito, slottista da giovane, ritorna dopo tanti anni allo slot e il salto dalle Mini Dream Car con con cui correva sulle piste in legno alla plastica su Scalextric… non lo ha certo aiutato a esprimersi al meglio….

Il giro più veloce lo ha fatto il grande Hank con 30.1 sec.
Nessuno è riuscito nell’impresa di sfondare il muro e scendere sotto i 30 secondi…
Credo che a pochi slottisti sia successo di correre su una pista così complessa da richiedere ben 30s. a giro!

Abbiamo veramente simulato la 1000 km, ecco qualche dato:
415 giri di pista per 66 mt fanno 27 km reali
nella scala 1/32 delle slot corrispondono a 876 km!

Nel 1971 Vic Elford e Gerard Larousse su Porsche 908/3 completarono i 44 giri (1004,740 km) della gara in 5h 51min 49s, seguiti da Pedro Rodriguez e Jo Siffert in 5h 53min 33 sec!

Dal punto di vista modellistico:
lunghezza pista circa 66m alle corsie centrali
scala del circuito 1/350, la stessa della LeMans che abbiamo montato negli anni passati
tempi medi attorno ai 32 – 34 secondi (la LeMans che era 45m di sviluppo si percorreva in circa 12 – 14s)
circa 500 pezzi di Scalextric
600m di cavo elettrico da 1,5 mmq (quello delle case) x trasportare la corrente
10 punti di alimentazione, uno ogni 6,5m in media
2 trasformatori a 12V da 20A cad., uno ogni due corsie per evitare l’effetto fionda

Immaginatevi collegare e fare andare la pista con tutte le interruzioni di corrente da sistemare… tipiche della vecchia Scalex (diversi pezzi vintage miei e di Roberto hanno ormai circa 50 anni).
Dopo una intera serata di rappezza, schiaccia bandelle, sistema… finalmente su tutte le corsie c’è corrente lungo tutto il tracciato.
Il divertente è che la caduta di amperaggio era tale che dall’altra metà del circuito, pur avendo 12V al tester, le macchinette non riuscivano a fare la salita!
Dopo aver collegato gli altri 9 punti di corrente… tutto ok!

In gara le slot andavano bene, con le carrozzerie pesate secondo il regolamento HSC, in modo da essere più o meno tutte competitive.

Grazie anche a chi ci ha aiutato nel montaggio e nella realizzazione del diorama: Pupa dell’Oratorio, Annalia e Valentina le nostre mogli, tutti gli amici che sono passati a dare una mano…

Speriamo di avere presto una sede fissa per far un club, non sappiamo se saremo in grado di rifarlo o se il Nurburgring, come probabile rimarrà un evento unico…

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Annunci